martedì 30 giugno 2015

Smoothie di melone cantalupo e fiori di zucca con timo limoncino e tarallo pugliese



Questa ricetta mi è stata inviata a mezzo mail dallo chef Luigi Rana per il contest raccolta :
Il melone di Cantalupo è una varietà di melone del gruppo cantaluopensis, di media grandezza, superficie liscia, polpa giallo-arancio .
E’ interessante ricordare che il nome di questa tipologia deriva da una cittadina laziale sui colli di Roma che si chiama appunto “Cantalupo”, dove esisteva un castello pontificio al quale nel XII secolo giunsero i primi meloni grazie ad alcuni missionari di ritorno dall’Asia.

Lo smoothie che ci presenta oggi lo Chef Luigi Rana è ideale sia per il pranzo che il per l’intermezzo del pomeriggio .

Ingredienti per 2 persone :

300 gr.  di melone cantalupo mondato
150 ml. di acqua
30 gr. di lattughino Insal’Arte
timo limoncino q.b.
camomilla q.b.
1 foglia di alloro
1 fiore di zucca
taralli pugliesi q.b.


Lasciare in infusione nel frigo per almeno 6 ore , l’acqua con il timo limoncino , la camomilla e la foglia di alloro. Trascorso questo lasso di tempo eliminare la foglia di alloro .

Frullare nel cutter il melone , il lattughino e l’infusione con timo limoncino e camomilla., quindi filtrare il tutto allo chinois .

Dividere delicatamente a metà il fiore di zucca ed eliminare il pistillo centrale.

Non aggiungiamo zucchero per lasciare i naturali zuccheri del fruttosio, aggiungiamo i fiori di zucca , il timo limoncino e i taralli per impreziosire questo "Drink di estate".



Chef Luigi Rana

"Questa ricetta partecipa al "Summer detox con Insal'Arte" indetto dai blog Daniela e Diocleziano e Acquaviva Scorre in collaborazione con OrtoRomi " .

Share:

lunedì 29 giugno 2015

Chitarra al pesto di rucola e basilico con mozzarella di bufala e pomodoro



Ingredienti per 4 persone :

280 gr. di Chitarra Grano Armando
2 pomodori ramati
1 mozzarella di bufala campana DOP
70 gr. di rucola Insal’Arte
30 gr. di basilico Insal’Arte
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di pecorino grattugiato
timo , prezzemolo e finocchietto q.b.
2 fettine di pane raffermo
1 cucchiaio di nocciole tritate
1 spicchio d’aglio
sale fino
pepe nero
olio extra vergine di oliva Bonomo

Iniziamo con il preparare il pesto: inserite nel mixer il basilico, la rucola , il basilico , i pinoli , i due tipi di formaggi grattugiati e a filo a filo l’olio extra vergine d’oliva , frullate sino ad ottenere un morbido pesto, infine regolate di sale e pepe. Inserite il pesto in un contenitore e lasciatelo riposare in frigo per 2 ore.
Tagliare a metà uno spicchio di aglio , strofinarlo sulle fette di pane, farle poi tostare per alcuni minuti in una pentola antiaderente ( senza olio ), e successivamente tritarle con il frullatore. Versare il pane grattugiato in un piatto, aggiungere un pizzico di sale, un trito di prezzemolo, timo e finocchietto, ,mescolare quindi il composto con un cucchiaio.
A questo punto foderare con carta forno una pirofila rettangolare, disporvi sopra le fettine di pomodoro tagliate allo spessore di circa 6 cm. spolverarle con il pane aromatizzato e con l’aiuto di un oliera versare un filo d’olio sui pomodori ( in piccola quantità ), infornare a 200° per circa 13 minuti.
Tagliare la mozzarella a fettine e farla sgocciolare in un colino.
Cuocere la chitarra in abbondante acqua salata , scolarla al dente , poi condirla con il pesto di rucola e basilico.
Con l’aiuto di un coppa pasta rotondo ( io Guardini ) fare un primo strato di pasta , poi aggiungere la fettina di mozzarella e di seguito una fettina di pomodoro gratinato e sopra una spolverata di nocciole gratinate.
Guarnire con delle foglioline di basilico.
 
Vino consigliato : Pignoletto DOC frizzante dei colli bolognesi.



Share:

martedì 23 giugno 2015

Smoothie di iceberg, aloe vera e fiorone pugliese



Questa ricetta mi è stata inviata a mezzo mail dallo chef Luigi Rana per il contest raccolta :
 "Summer Detox con Insal'Arte" .

In questo smoothie cool di grande tendenza gastronomica di inizio estate,  l'insalata iceberg è lieta di emulsionarsi con l'aloe vera e il fico fiorone pugliese.
Uno smoothie dai gusti nobili , biologico e dal grande potere salutistico .


Ingredienti per 2 persone :

175 gr. di cuori di iceberg Insal’Arte
100 ml di succo puro 100% di Aloe Vera con polpa naturale Zuccari
2 polpe di fichi fioroni pugliesi
1 cucchiaino di miele di castagno
100 ml di acqua frizzante
alcune foglie di radicchio rosso Insal’Arte


La pianta di Aloe vera, o Aloe barbadensis Miller, è un vero e proprio laboratorio chimico all’aperto, capace di sintetizzare un’infinita quantità di attivi quali: sali minerali, vitamine idro e liposolubili, proteine vegetali, aminoacidi essenziali, acidi organici, enzimi, polisaccaridi e composti antrachinonici – in un eccezionale mix bilanciato. Tutte queste attività si svolgono utilizzando soltanto acqua, sole e un terreno impoverito.
Nel 2001, l'Azienda Zuccari , nota come specialista dell'Aloe , rivoluziona il mercato con un protocollo produttivo esclusivo, basato sulla lavorazione rispettosa di materia prima, la quale ha dato come risultato gel e succo di Aloe vera non pastorizzato, e quindi preservato nella bio-attività.

Procedimento : tenere da parte una piccola porzione degli ingredienti .
Emulsionare tutti gli ngredienti con tre cubi di ghiaccio nel blender a velocità massima .
Servire lo smoothie con una decorazione di radicchio rosso, cuori di iceberg e polpa di fioroni pugliesi .
 

Uno smoothie ideale per la pausa pranzo.

Chef Luigi Rana


"Questa ricetta partecipa al "Summer Detox con Insal'Arte" indetto dai blog Daniela e Diocleziano e Acquaviva Scorre in collaborazione con OrtoRomi " .









Share:

domenica 21 giugno 2015

Crema di piselli e parmigiano con nido a sorpresa


Oggi vi presento la prima ricetta che ho ideato per la sfida #PRChef2015.

Solo chi va all’essenza raggiunge l’eccellenza!
Il Parmigiano Reggiano invita i foodblogger italiani a creare piatti originali utilizzando soltanto 4 ingredienti a scelta, tra cui il Parmigiano Reggiano.
 
Adoro il Parmigiano , perché questo ingrediente dona gusto , sapore e classe ai miei piatti , ecco il motivo per cui ho deciso di partecipare a questo contest.

Bastano pochi ingredienti di altissima qualità per fare un gran piatto, questa è per me la semplicità in cucina.

Per questa sfida ho pensato di realizzare un morbida crema di piselli al parmigiano, abbinata da un nido croccante di pasta kataifi , avvolto da fettine di petto d’anatra affumicato.

Veniamo quindi alla mia ricetta

Ingredienti per 4 persone :

100 gr. di parmigiano reggiano 14 mesi
350 gr. di piselli freschi
100 gr. di petto d’anatra affumicato ( Salumificio Mio )
180 gr. di pasta kataifi
4 steli di erba cipollina
sale fino q.b.
pepe nero q.b. f
fiori freschi di maggiorana per decorazione
olio extra vergine di oliva ( Bonomo )


La pasta kataifi, anche detta kadaif, knafeh, kataifi, konafa, konafah, è una preparazione a base di farina ed acqua, ingrediente tipico della cucina greca e medio orientale. Si tratta di pasta fillo tagliata in fili sottilissimi che rende i piatti croccanti e gustosi. È alla base di molte ricette dolci della Turchia e Grecia, come il noto dessert greco che porta lo stesso nome ( da Alimentipedia) .
Oggi questa pasta è utilizzata anche nelle ricette salate  per conferire croccantezza e gusto ai  piatti .

Procedimento : lessare i piselli in acqua bollente leggermente salata , scolarli tenendo da parte l’acqua di cottura ; poi tuffarli in acqua e ghiaccio per stabilizzare il colore ,quindi passarli al passaverdure .
Porre sul fuoco un tegame con tre cucchiai di olio extra vergine di oliva, aggiungere la purea di piselli assieme ad alcuni cucchiai di acqua di cottura , mescolare e appena la crema inizia il bollore abbassare la fiamma e incorporare 50 gr. di parmigiano grattugiato, mescolare con una frusta  sino ad ottenere la consistenza desiderata. Terminare con una macinata di pepe nero. Coprire e tenere da parte  .
Procediamo ora con la preparazione dei nidi di pasta kataifi :  snodare delicatamente gli spaghetti con le mani, formando dei nidi non troppo grandi. Foderare una pirofila con carta forno, inserire con delicatezza i nidi di pasta kataifi, spennellarli con un filo di olio extra vergine di oliva e farli cuocerei n forno già caldo a 180° per  12 minuti circa, affinché assumano un bel colore dorato. Toglierli subito dal forno e depositare i nidi di pasta kataifi su un tagliere, rivestirli con le fettine di petto d’anatra affumicata tagliato al coltello , e fissare ogni nido con uno stelo di erba cipollina.

Presentazione : stendere sul piatto 2 cucchiai di crema di piselli al parmigiano , depositare al centro il nido di pasta kataifi e petto d’anatra affumicata. Decorare intorno alla crema di piselli e sulla cupola del nido con delle scaglie di parmigiano reggiano. Decorare a piacere con un rametto di fiori di maggiorana.

Vino consigliato : Rôl I Ferretti Tenuta Luisa


Con questa ricetta partecipo al contest 4 Cooking-Parmigiano Reggiano #PRChef2015 , organizzato dal Consorzio per il Parmigiano Reggiano. 








Share:

martedì 16 giugno 2015

Smoothie di Pera Signora della Valle del Sinni con Mandorle di Toritto e basilico



Questa ricetta mi è stata inviata a mezzo mail dallo chef Luigi Rana per il contest raccolta :
Con  questa ricetta  lo Chef, ha voluto rendere omaggio alla Puglia e alla Basilicata, realizzando un particolare connubio di sapori.


Ingredienti :

300 gr.  di Pera Signora della Valle del Sinni presidio slow food - polpa di frutto fresco già sbucciata
1 ciuffo di lattughino Insal'Arte
100 ml. di acqua frizzante
25g di zucchero di canna
5 gr. di succo di lime
3 foglie di basilico Insal'Arte
5 mandorle di Toritto presidio slow food
2 Pere Signora della Valle del Sinni essiccata per decorazione


Emulsionare la pera con l'acqua, lo zucchero, il succo di lime , il lattughino e il basilico, aggiungere con cinque cubi di ghiaccio nel blender ad alta velocita per 60 secondi.
 
Mettere nel congelatore il bicchiere in modo da servirlo frozen e scegliere il mood più cool per presentare questa Emulsione di Emozioni Estivi del SUD con la mandorla tostata per dare il contrasto di consistenza e croccantezza  e con delle pere Signora della Valle del Sinni essiccate.
( vedi sito http://www.seisulsinni.com )
 

Decorare con due foglioline di basilico .

Un sentito ringraziamento alla Presidente del Presidio slow food Pera Signora della Valle del Sinni .

Chef Luigi Rana



"Questa ricetta partecipa al "Summer detox con Insal'Arte" indetto dai blog Daniela e Diocleziano e Acquaviva Scorre in collaborazione con OrtoRomi " .





Share:

domenica 14 giugno 2015

Spätzle agli spinaci con sugo di pomodoro speziato e lamelle di trota salmonata affumicata


Tipici della tradizione nord europea e dell’Italia settentrionale, gli Spätzle agli spinaci, sono un primo piatto veloce e gustoso, personalizzabile a piacere . Possono essere serviti  anche come contorno squisito e subito pronto.

Ingredienti per 4 persone:

1 confezione di spätzle agli spinaci Patamore ( da 350 gr. )
40 gr. di trota salmonata affumicata
1 cucchiaio di pesto senz’aglio Antica Ricetta
3 pomodori perini maturi
alcune fettine di scalogno
un pizzico di zenzero grattugiato
prezzemolo, finocchietto, maggiorana, timo q.b
75 ml. di vino bianco secco
sale fino q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento: lavare i pomodori e le erbe aromatiche. Spuntare i pomodori, tagliarli a metà nel senso delle lunghezza, privarli dei semi e tagliarli a cubetti.
Fare un trito con il prezzemolo, il timo , finocchietto, maggiorana  e le fettine di scalogno, versare il tutto in una ciotola con un filo di olio extra vergine di oliva, un pizzico di zenzero grattugiato e sale fino q.b. Aggiungere i pomodori, mescolare, coprire la ciotola e lasciar riposare in frigo per almeno 20 minuti.
Trascorso questo lasso di tempo fate scaldare una padella dal fondo in ceramica con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, quando l'olio è ben caldo ,  versate il contenuto della ciotola con i pomodori speziati e fate saltare velocemente .
 
Affettate a sottili lamelle la trota salmonata affumicata.
 
Fate lessare gli spätzle in abbondante acqua salata , secondo le indicazioni riportate nella confezione, scolateli e fateli saltare nel sugo di pomodoro speziato.
Servite gli spätzle con delle lamelle di trota salmonata affumicata . Decorate con delle gocce di pesto senz'aglio

Vino consigliato : Alto Adige Lagrein rosè.








Share:

domenica 7 giugno 2015

Summer Detox con Insal’Arte , una raccolta light per l'estate


A quanto paregli smoothies sono il tormentone dell’estate 2015 ; libri , riviste e blogger, tutti ne parlano.
Ma cosa sono gli smoothies ? Nati negli Stati Uniti alla fine degli anni ’30, sono ormai conosciuti in tutto il mondo. Negli anni ’80 sono nati i primi smoothie bar, e di recente si sono diffusi anche in Italia.
Gli Smoothies sono dei frullati a base di frutta e verdura con aggiunta di latte, ghiaccio, yogurt e altri ingredienti. Sono bevande detox , dei drink salutari, perfetti per l’estate .
Gli smoothies sono solo apparentemente dei frullati, in realtà sono qualcosa di più: uniscono sapore , colore , gusto e salute in un’unica bevanda da bere.
A base di frutta e verdura sono un valido sostituto di macedonie, insalate e frutta fresca, anzi consentono di mixarne i sapori e le proprietà.
Stavo cercando la giusta combinazione di ingredienti per realizzare la mia bevanda detox 2015 , quando è arrivata la proposta di OrtoRomi, azienda di coltivatori , leader nella produzione di insalate pronte, con cui collaboro già da 2 anni.

Daniela e Diocleziano e Acquaviva scorre sono liete di invitarvi a  Summer Detox con Insal’Arte


Una proposta totalmente nelle mie corde: non un contest ma una raccolta di idee, con la possibilità di veder pubblicata la propria ricetta nel ricettario OrtoRomi. Un argomento garbato, legato alla stagione e alla leggerezza, e soprattutto, appunto, la "novità" di un modo inconsueto di avvicinarsi al mondo vegetale.
Tema : per l'estate perchè non pensare a "bere" la verdura, con frullati, centrifughe, smoothies, shakes, frappè e quant'altro in cui protagonisti siano i vegetali, oltre a tutto quanto può solitamente entrare in un bicchiere?
 
Nel suo libro Fern Greem “Green Smoothies” spiega che sono soprattutto le verdure verdi ad essere ricche di vitamine, enzimi e clorofilla. “Bevendo un succo o uno smoothie ricco di minerali e vitamine” i principi nutritivi si diluiranno nel sangue nel giro di pochi minuti".
Bere un succo o uno smoothie al giorno può fare davvero miracoli per il nostro corpo.
 
Tutto qui. Per un mese, da oggi fino all'8 luglio 2015, chi ha voglia di sperimentare quello che possiamo anche chiamare zuppe fredde in versione liquida, frullati vegetali, cocktail verdi e così via, ha a disposizione questo spazio, oltre a quello di Acquaviva Scorre .
 
Svolgimento: gli ortaggi devono essere protagonisti. Si possono aggiungere alle verdure anche frutta fresca, succhi e spremute, latte e derivati, anche di origine vegetale, gelati, sorbetti, sciroppi homemade, erbe, spezie ed essenze, per creare una bibita rinfrescante, che sia liquida o abbia comunque una densità adatta a poter essere sorbita con una cannuccia.
Si è abituati a pensare le bibite in chiave dolce ma nulla vieta che le proposte siano sapide oppure a cavallo tra dolce e salato...
I criteri di selezione delle tre ricette da pubblicare a fine luglio sul nuovissimo ricettario OrtoRomi sono:
 il gusto finale, la creatività negli accostamenti degli ingredienti e l'aspetto estetico della bibita.

Le bevande detox non devono per forza avere un sapore astruso ed un aspetto triste, insomma!
Ogni riflessione attenta agli aspetti vitaminici e nutrizionali è apprezzata, visto che lo scopo della raccolta è quello di concentrare l'attenzione sulla piacevolezza e la freschezza di un nutrimento salutare, senza cotture e con prodotti di stagione.
Per questo stesso motivo sono banditi gli alcolici: cocktail sì ma solo in versione virgin.
 
Regolamento :
 
- la raccolta inizia oggi e termina l’8 luglio 2015 alle 23.59
 
- la raccolta è aperta a tutti coloro che possiedono un blog o una pagina social
 
- per partecipare basta pubblicare entro le ore 23.59 dell'8 luglio 2015 sul proprio blog la/e ricetta/e    ideata/e (non c'è limite di numero), con la dicitura:
 
* "Questa ricetta partecipa al "Summer detox con Insal'Arte" indetto dai blog Daniela e Diocleziano e Acquaviva Scorre in collaborazione con OrtoRomi " .

Vanno aggiunti il banner pubblicato qui in alto, il link a Insal'Arte e i link ai due blog promotori , come nell'esempio * .

-  infine entro le ore 24.00 dell'8 luglio va lasciato un commento qui sotto con il link al proprio post.
 
La selezione delle  ricette da pubblicare sarà a cura dei responsabili di OrtoRomi ed il ricettario verrà poi spedito in formato pdf a tutti i partecipanti alla raccolta. Gli autori delle ricette pubblicate saranno inoltre invitati ad una visita alla sede OrtoRomi di Borgoricco (Padova).

Ed ora qui di seguito vi presento due mie ricette di smoothies ;
la prima è ideata per la pausa pranzo e può sostituire la classica insalatona .

Smoothie insalatona mix

La lattuga è una delle verdure più comuni sulla nostra tavola. Ne esistono diverse varietà, ognuna ha proprietà importanti per il benessere del nostro organismo. In genere, ogni tipologia è accomunata dal fatto che è costituita per circa il 95% da acqua, che ha delle proprietà sedative e un ottimo contenuto di fibre che la rendono particolarmente digeribile. Ha anche un effetto ipoglicemizzante e contiene pochissime calorie.
Non solo. Sembra che anche il succo di lattuga possieda delle proprietà essenziali per l’organismo. Contiene infatti buone quantità di minerali, soprattutto ferro, che è l’elemento più attivo del nostro corpo, e magnesio, che serve a rivitalizzare i tessuti muscolari e i nervi. Bere succo di lattuga aiuta quindi a mantenere la normale fluidità del sangue e a supportare lo svolgimento di funzioni essenziali per la nostra vita ( info tratte da Ambiente Bio ).

Per poter usufruire di tutte le proprietà delle verdure bisogna avere alcune accortezze : la verdura deve essere cruda. La frutta deve essere priva di semi, e possibilmente biologica ; prima di frullarla eliminare la buccia .
 
Veniamo quindi alla mia ricetta : Smoothie insalatona mix


Ingredienti per 2 smoothies

40 gr. di lattughino Insal’Arte
1 ciuffo di rucola Insal’Arte
1 ciuffo di valerianella Insal’Arte
1 ciuffo di cuori di insalata iceberg Insal'Arte
1 stelo di prezzemolo Insal’Arte 
1 mela verde
1 cucchiaio raso si semi di zucca sbucciati ben tritati
125 ml. di yogurt bianco intero
acqua frizzante q.b.
pomodorini tratti dalla ciotola Pausa pranzo Caprese di Insal’Arte
semi di sesamo bianchi e neri q.b.
1 cucchiaino e mezzo di miele di acacia
sale fino q.b.
shichimi tōgarashi q.b.
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva


Incidere i pomodorini alla base con una croce , poi tuffarli in acqua bollente e farli cuocere per 3 minuti. Scolarli , lasciarli intiepidire, poi eliminare la pelle. Scaldare 1 cucchiaio di olio in un tegame antiaderente, , versare i pomodorini , farli saltare velocemente , aggiungere 1/2 cucchiaino di miele  per farli caramellare , aggiungere un pizzico di shichimi tōgarashi e un pizzico di sale, far saltare per 1 minuto . aggiungere la giusta quantità di semi sesamo bianchi e neri , far saltare velocemente , poi spegnere il fuoco.

Tutte le verdure Insal’Arte sono già lavate e pronte all’uso, disponibili nelle pratiche vaschette. Gli aromi invece sono prodotti da lavare prima dell'uso.

Sbucciare la mela , dividerla a metà , eliminare i semi , poi tagliarla a cubotti.
Porre nel boccale del frullatore tutte le verdure , aggiungere i semi di zucca ben tritati e i cubetti di mela e circa 170 ml. di acqua frizzante fredda , frullare sino ad ottenere un composto fluido. Mescolare lo yogurt bianco con un cucchiaino di miele , quindi incorporare lo yogurt nel boccale del frullatore, aggiungere un filo di acqua frizzante , quindi frullare. Questo smoothie l’ho ideato per la pausa pranzo; li ho volutamente dato una consistenza non troppo solida , perché ideato per un pranzo veloce e l’ho abbinato a dei pomodori canditi.

Ed ecco la mia seconda ricetta : questo smoothie l’ho ideato per la prima colazione, quando si ha bisogno della giusta carica per iniziare alla grande la giornata.

Smoothie fragoloso multivitamico


Ingredienti per 2 persone:

40 gr. di lattughino Insal'Arte
30 gr. di carote Julienne Insal’Arte
100 gr. di fragole bio
125 gr. di yogurt bianco magro
1 cucchiaio di bacche di goji tratte dalla ciotole Pausa Pranzo Mirtilli rossi e bacche di  goji
250 ml. di succo di frutta alla pesca Bio
1 fogliolina di basilico Insal’Arte  
70 ml. di latte di riso
1 cucchaiino di miele d’acacia
1 pizzico di cannella


Procedimento : lasciare in ammollo le bacche di goji in una ciotola con il succo di frutta per 20 minuti circa.
Lavare con cura le fragole, asciugarle con carta cucina , eliminare il picciolo poi tagliarle a fettine. Porre nel boccale del frullatore il lattughino, le carote julienne, la fogliolina di basilico. il latte di riso, il succo di frutta alla pesca con le bacche di goji , frullare sino ad ottenere un composto omogeneo.
 
 Mescolare lo yogurt bianco con un cucchiaino di miele , poi incorporare nel boccale del frullatore , il vasetto di yougurt assieme alle fragole . frullare sino ad ottenere un composto fluido. Aggiungere per ultimo un pizzico di cannella , mescolare con un cucchiaio e servire subito.
 
Servire lo smoothie con una fogliolina di lattughino.

Ricette in concorso :

1. Chef Luigi Rana : http://danieladiocleziano.blogspot.it/2015/06/smoothie-di-pera-signora-della-valle.html
2. Cinzia : http://divertiamocinzia.blogspot.it/2015/06/smoonthie-vitaminico-con-zucchinerapee.html
3. Chef Luigi Rana : http://danieladiocleziano.blogspot.it/2015/06/smoothie-di-iceberg-aloe-vera-e-fiorone.html
4. Grazia : http://blog.giallozafferano.it/graziaincucina/2015/06/29/smoothie-alla-menta/#
5. Chef Luigi Rana : http://danieladiocleziano.blogspot.it/2015/06/smoothie-di-melone-cantalupo-e-fiori-di.html
6. Enrica : http://www.unacenaconenrica.com/smoothie-questo-sconosciuto/
7. Cinzia : http://divertiamocinzia.blogspot.it/2015/07/smoonthie-alle-insalate-dellorto.html
8. Chef Luigi Rana : http://danieladiocleziano.blogspot.it/2015/07/smoothie-total-white.html
9 . Alice : http://www.ricettevegolose.com/idee-colazione-breakfast-ideas/frappe-al-cioccolato-ciliegie-e-zucchine-chocolate-cherry-zucchini-smoothie/
10. Francesco : http://danieladiocleziano.blogspot.it/2015/07/smoothie-yapehealth.html
11. Sara : http://creativapergiocoeperpassione.blogspot.it/2015/07/frullatoni-estivi-meglio-noti-come.html



Share:

martedì 2 giugno 2015

Fettuccine alle castagne con ragù di fegatini e sentori d'arancia



Ingredienti per 4 persone :
280 gr. di tagliatelle alle castagne Filotea
350 gr. di fegatini di pollo
500 ml. di latte
1 scalogno
1 carota
1 costa di sedano bianco
1 rametto di rosmarino
1 foglia di alloro
120 ml. di vino bianco secco
1/2 cucchiaio di polvere d'arancia
sale fino pepe nero
olio extra vergine di oliva Bonomo

Pulite i fegatini privandoli del grasso e dei filamenti , poi inseriteli in un colino ,  sciacquateli bene sotto l'acqua corrente , quindi metteteli in ammollo con il latte in una ciotola , coprite e lasciate riposare in frigo per 30 minuti. Trascorso questo lasso di tempo, sciacquateli sotto l'acqua corrente poi tamponateli con carta cucina .
Pulite , mondate e lavate con cura le verdure , poi fate un trito finissimo con carota, scalogno e sedano , quindi fate rosolare il trito di verdure con un filo di olio extra vergine di oliva, abbassate la fiamma e aggiungete il vino ,fatelo sfumare e fate cuocere sino a quando le verdure saranno cotte e il fondo si sarà ristretto, a questo punto inserite nel tegame i fegatini, assieme alla foglia di alloro e al rosmarino , fateli ben rosolare , poi abbassate la fiamma e fateli cuocere per altri 3 minuti, quindi spegnete il fuoco e traferite i fegatini in un piatto e lasciateli intiepidire .
 Ho deciso di togliere i fegatini dal tegame quando non erano completamente cotti , perché volevo mantenere morbida la parte interna dei fegatini ; una volta tiepidi li ho tagliati a cubetti, ho fatto riscaldare il fondo di cottura e di seguito ho inserito i cubetti di fegatini facendoli insaporire per 1 minuto. Al termine ho regolato di sale e pepe .
Fate cuocere in abbondante acqua salata le fettuccine alle castagne , scolatele al dente , poi fatele saltare nel sugo di fegatini. Servite fe fettuccine con una spolverata di polvere d'arancia .

Vino consigliato : Merlot delle Venezie IGP


Share:
Blogger Template Created by pipdig