giovedì 25 maggio 2017

Lignano presenta Easy Fish , un grande appuntamento gourmet con i sapori del mare dal 15 al 18 Giugno 2017




Dal 15 al 18 giugno Lignano Sabbiadoro ospiterà la terza edizione di EASY FISH – Festival del Pesce dell’Alto Adriatico, presso la Terrazza A Mare , lungo mare Trieste .


la manifestazione enogastronomica dedicata alle specialità agroalimentari del Friuli Venezia Giulia e dell’Adriatico e in particolare al pesce, organizzata da Lignano Sabbiadoro Gestioni in collaborazione con Cucinare, Salone dell’Enogastronomia e delle Tecnologie per la Cucina di Pordenone Fiere, (la sesta edizione è in programma dal 10 al 13 febbraio 2018), e la direzione artistica di Fabrizio Nonis, giornalista, scrittore e conduttore televisivo.

Un lungo weekend di degustazioni, laboratori, approfondimenti, showcooking ed eventi gratuiti rivolto agli amanti della buona tavola e al grande pubblico, che avranno come protagonisti grandi nomi della cucina italiana: Andrea Mainardi e la sua cucina stravagante ed originale, Diego Bongiovanni con la sua cucina "tatuata", David Povedilla e la sua magica paella, tutti e tre direttamente dalla trasmissione La Prova del Cuoco su Rai Uno. Presenti anche Max Mariola, star del suo I panini li fa Max su Gambero Rosso Channel di Sky, che preparerà dei fantastici panini e non solo ed il Re del baccalà Franco Favaretto. A Ezio Marinato, maestro internazionale di panificazione e Chiara Selenati pasticcera e food blogger sarà affidato il momento dedicato alle “Colazioni d’Autore”. A chiudere il tutto i pluristellati della Guida Michelin e di molte altre guide italiane, Emanuele Scarello del Ristorante Agli Amici Godia - Udine ,


Gianfranco Perbellini del ristorante Casa Perbellini – Verona, Norbert Niederkofler, del ristorante Rosa Alpina – San Cassiano in Badia (BZ) e Moreno Cedroni del ristorante La Madonnina del Pescatore – Senigallia (AN). Inoltre, ospite speciale di questa edizione, lo chef del celeberrimo Wicky’s Wicuisine Seafood di Milano Wicky Priyan, un esempio di equilibrio, raffinatezza e ricerca, già chef Ambassador di Easy Fish 2016. Concluderà l’evento domenica sera 18 giugno in Terrazza a Mare il DJ Luca Noale, direttamente dal Club Moritzino, uno dei più famosi “cottage” delle Alpi.

Tra le novità di questa edizione anche “Dalle Malghe al Mare”, un nuovo format che sotto la regia di Stars Cooking ed il coordinamento di “Cuciniamo... con la Carnia” darà l’opportunità ad alcuni chef emergenti, dalla montagna della Carnia e dal mare di Lignano, di esprimere la loro creatività in cucina coniugando le due anime, contrapposte e complementari, del Friuli Venezia Giulia. Le eccellenze presenti in questi showcooking, uno per ogni giorno di manifestazione, saranno: venerdì 16 giugno Oscar Iuri (Borgo Poscolle - Cavazzo Carnico) e Alessandro Businaro (Ristorante Da Boschet - Gorgo di Latisana), sabato 17 giugno Giacomo Della Pietra ( Osteria da Alvise - Sutrio) e Mattia e Michele Vacca (Ricky Hostaria - Lignano Sabbiadoro) e domenica 18 giugno Stefano Buttazzoni (Margò Ristorante presso Hotel La Perla - Ravascletto) e Silvia e Saba Sapienza (Giardino Mediterraneo - Lignano Sabbiadoro).

Infine, anche quest’anno, durante Easy Fish verrà assegnato il prestigioso Premio Dolomia, istituito da Acqua Dolomia, partner e fornitore ufficiale della manifestazione, insieme al direttore artistico Fabrizio Nonis: il premio, assegnato a una personalità che, attraverso l’attività giornalistica in ambito agroalimentare ed enogastronomico, contribuisce a salvaguardare la ricchezza culturale di una terra e le sue tradizioni, andrà quest’anno ad Anna Scafuri, giornalista Rai che dal 2004 cura la rubrica settimanale di enogastronomia del TG1 – Terra e Sapori.

Ma il grande protagonista della manifestazione resta lui, il pesce del mare Adriatico che, così come i nostri monumenti e il nostro artigianato, fa parte del grande patrimonio culturale del nostro paese, un’eredità, regalo del mare, che identifica i territori del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, da sempre legati a un’intensa tradizione della pesca. Una ricchezza che, insieme ad altri prodotti eccellenti del territorio, vini e birre artigianali, dà vita a questo grande evento il cui scopo è valorizzare e promuovere Lignano, il suo territorio e le sue realtà produttive, con l’ambizione di diventare un appuntamento food di rilievo a livello internazionale.

Su Lungomare Trieste, chiuso parzialmente al traffico per l’occasione, saranno presenti gli stand degli espositori nell’ambito di un percorso legato anche allo street food:



aziende agricole ed alimentari, aziende vitivinicole, birrifici artigianali, produttori di specialità gastronomiche provenienti non solo dalla regione Friuli Venezia Giulia ma da tutto il territorio nazionale e food trucks, che trasformeranno così il lungomare della rinomata località balneare in una grande esposizione/ristorante a cielo aperto, dove fermarsi a curiosare, scoprire e assaggiare i freschissimi prodotti protagonisti di questa grande festa del sapore e del mare.

Sarà la celebre Terrazza a Mare,



struttura-simbolo della città che sorge tra terra e mare, che ospiterà all’interno della sua sala ristorante e della sala eventi, degustazioni gratuite e showcooking.

Il programma completo è consultabile al sito www.easyfish.info.



Share:

martedì 23 maggio 2017

Tagliata di suino con zucchine , aglio olio e peperoncino



E’ arrivata la bella stagione e con essa inizia il periodo delle scampagnate e delle gita fuori porta , la ricetta che vi presento oggi è appunto ideale per queste occasioni . Si tratta di fettine di lonza marinate e poi cotte alla griglia , abbinate a dei pomodorini e a delle zucchine sott’olio con aglio, olio e peperoncino .

Ingredienti per 4 persone :

4 fettine di lonza
1 vasetto di zucchine aglio, olio e peperoncino Cuore d’Italia
6 pomodorini
60 ml. di vino bianco
1 scalogno
rosmarino, salvia , alloro q.b.
sale fino
pepe nero
olio extra vergine di oliva Terre Rosse

Le zucchine sott’olio con aglio, olio e peperoncino con cui ho realizzato questa ricetta sono prodotte dall’azienda artigianale marchigiana Cuore d’Italia.


I “sughi della dispensa Cuore d’Italia” e “L'Orto Cuore d’Italia” portano in tavola qualità, gusto e tradizione. Qui potete trovare tutto l'elenco dei loro prodotti.


Gli ingredienti sono il cuore dei loro prodotti e per questo vengono utilizzati solo pomodori italiani maturati al sole, le migliori verdure marchigiane, carni e pesci selezionati da filiera controllata senza aggiungere coloranti né conservanti, per far ritrovare nei piatti tutto il gusto della buona cucina marchigiana.

Passiamo quindi alla ricetta : iniziamo col preparare la marinata . Marinare la carne di maiale prima della cottura , rende la carne tenera e saporita .
Versare in una ciotola di vetro a chiusura ermetica 60 ml. di vino bianco secco , assieme a 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 1 scalogno tagliato a fettine, rosmarino , salvia e alloro tritati grossolanamente, aggiungete sale e pepe, mescolate con una forchetta , poi disponete le fettine di lonza a marinare , girandole di tanto in tanto. Chiudere ermeticamente il contenitore e lasciar riposare in frigo per 2 ore . 

Trascorso questo lasso di tempo, sgocciolate le fettine di lonza dalla marinata e fatele cuocere sulla griglia ben calda ( pochi minuti per lato .)

Nel frattempo sgocciolare le zucchine , tagliarne una parte a cubetti, con le altri realizzare degli spiedini, alternando le zucchine a delle fettine di pomodorini .
Servire la tagliata di maiale con le zucchine aglio, olio e peperoncino tagliate a cubetti e con uno spiedino di zucchine e pomodorini . Terminare il piatto con un filo di olio extra vergine di oliva . Decorare a piacere con uno stelo di timo limone .

Vino consigliato : Chianti classico.


Share:

martedì 16 maggio 2017

Gnocchi con ragù di agnello e crema di fave




Oggi vi propongo un primo piatto , degli gnocchi di patate fatti in casa, conditi con ragù bianco di agnello , abbinati ad una purea di fave, e per terminare una spolverata di pecorino grattugiato.

Per la ricetta degli gnocchi vi invio a questo post :
Gnocchi al ragù di coniglio con composta di prugne all’aceto balsamico .

Altri ingredienti :
400 gr. di carne trita di agnello
300 ml. di brodo vegetale
1 scalogno
1 carota
1 costa di sedano verde
1 spicchio d’aglio
alloro, timo , rosmarino
pecorino grattugiato
100 ml. di vino bianco secco
sale fino
peperoncino dolce q.b.
olio extra vergine di oliva biologico Terre Rosse

Per la crema di fave :
350 gr. di fave già sgranate
olio extra vergine di oliva Terre Rosse
sale e pepe

Per realizzare questa ricetta ho utilizzato l’olio extra vergine di Oliva Biologico Dop Umbria Colli Assisi - Spoleto prodotto dall’Azienda Agraria Hispellum .



Un olio di altissima qualità ottenuto da una singola varietà di olive. Monocultivar 100% Moraiolo . Un olio per veri intenditori . Pressato a freddo entro 6 ore dalla raccolta. La raccolta avviene esclusivamente a mano. Certificato biologico, kosher-p, D.O.P. regione Umbria colli Assisi-Spoleto. L’azienda produce olio extra vergine di oliva bio esclusivamente ottenuto da olive coltivate sul suo territorio .



Passiamo quindi alla ricetta : lavate e sbucciate le verdure , tritate carota sedano e scalogno, poi fateli rosolare in un tegame con un filo di olio extra vergine di oliva , assieme allo spicchio d'aglio e alla foglia di alloro. Quando le verdure sono ben rosolate, incorporate la carne trita di agnello assieme a timo e rosmarino , fate rosolare a fuoco vivo poi sfumate con il vino bianco. Una volta evaporato il vino aggiungete il sale e un pizzico di peperoncino dolce , abbassate la fiamma aggiungete gradualmente il brodo vegetale e fate cuocere per un'altra ora abbondante. E’ preferibile far riposare questo ragù almeno 2 ore prima di utilizzarlo . Al termine di queste lasso di tempo eliminate le erbe aromatiche e lo spicchio d’aglio .

Per la crema di fave : tuffate le fave in una pentola con abbondante acqua bollente salata; dopo 2 minuti scolatele con un mestolo forato, lasciatele intiepidire poi eliminate la pellicina che le ricopre, quindi frullatele aggiungendo a filo a filo olio extra vergine di oliva e qualche cucchiaio di acqua di cottura della fave, regolate di sale e pepe , coprite e tenete da parte .

Fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata , scolateli appena vengono a galla e fateli saltare nel sugo bianco di agnello con una spolverata di pecorino grattugiato .

Presentazione porre al centro del piatto un piccolo mestolo di crema di fave , porre sopra un nido di gnocchi al ragù di agnello, decorare a piacere con uno stelo di erba cipollina. Terminare il piatto con un filo di olio extra vergine di oliva.

Vino consigliato : Nobile di Montepulciano.



Share:

martedì 9 maggio 2017

Insalata di gamberi e verdure con sentori di cedro



Ingredienti per 4 persone :

500 gr. di gamberi
1 carota
1 costa di sedano
1 zucchina
1 spicchio d’aglio
4 pomodorini
50 gr. di insalata tipo  misticanza
sale fino q.b.
peperoncino dolce q.b.
100 ml. di aceto di vino bianco
1/2 limone
3 gambi di prezzemolo
Cedrolio olio extravergine di oliva al cedro Buongustai di Calabria
olio extra vergine di oliva

Cedrolio non è il solito olio aromatizzato ma un condimento che nasce dalla macinazione a freddo, simultanea di olive verdi e cedri freschi calabresi, tagliati a piccoli pezzi. L’Olio Extravergine di Oliva aromatizzato al Cedro di Calabria, è un prodotto tipico ed esclusivo dell’alto Tirreno Cosentino che, grazie al suo gusto inebriante e delicato, si adatta perfettamente come condimento di piatti freddi, insalate, secondi di pesce e carni arrosto.


Lavate bene i gamberi sotto l’acqua corrente senza sgusciarli, perché così la loro carne rimarrà più tenera e gustosa ed inoltre l'operazione di pulitura sarà più facile una volta bolliti.

Mettere a bollire un litro e mezzo d'acqua leggermente salata con l'aceto e il succo di mezzo di limone ; al momento della bollitura immergere i gamberi che subito al contatto con l'acqua calda cambieranno colore diventando rosa. Lasciarli bollire per pochi  minuti (1, 2 al massimo), scolarli e lasciarli intiepidire, poi togliere le teste e sgusciarli , poi  eliminare il budellino centrale .

A questo punto inserite i gamberi nella ciotola con le verdure marinate , aggiungete i gambi di prezzemolo spezzati grossolanamente e i pomodorini a spicchi, mescolate , coprite e lasciare riposare in frigo per circa 15 minuti . Prima di servire i gamberi eliminare dalla ciotola le fettine di aglio e i gambi di prezzemolo .

Presentazione : porre al centro del piatto, un nido di gamberi e verdure marinate , decorare intorno con delle foglioline di misticanza , terminare il piatto con un filo di Cedrolio olio extra vergine di oliva al cedro , che donerà a questa insalata di gamberi e verdure un tocco profumato e davvero originale

Vino consigliato : Ribolla Gialla Tenuta Luisa .

Qui di seguito vi posto questo interessate video sulla coltivazione del cedro calabrese nella famosa riviera dei cedri









Share:

martedì 2 maggio 2017

Filetto di vitello con crema di porri




Ingredienti per 4 persone :

4 medaglioni di filetto di vitello del peso di circa 150 gr. l’uno
1 vasetto di crema di porri Azienda agricola Bertoia
2 rametti di rosmarino
germogli di alfa-alfa e ravanello rosso q.b.
sale fino q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo


Per questa ricetta ho utilizzato la crema di porri prodotta dall’azienda agricola Cesare Bertoia , un prodotto artigianale molto versatile in cucina . Ingredienti: porro 86%, aceto di vino, olio extra vergine di oliva, sale, pepe.

Procedimento : appiattite leggermente i medaglioni di filetto, tamponateli con carta cucina, poi legate con uno spago in senso circolare ogni medaglione , in modo tale che il medaglione a fine cottura mantenga una forma circolare . Massaggiate da ambo i lati ogni medaglione con un trito di rosmarino e un pizzico di pepe . Inserite i medaglioni in un contenitore di ceramica e irrorateli con la giusta quantità di olio extra vergine di oliva , girateli, copriteli con un film trasparente e lasciateli riposare per una decina di minuti.

Trascorso questo lasso di tempo , ponete sul fuoco una padella antiaderente e quando questa è ben calda fate cuocere i medaglioni di filetto ( 3 minuti per lato per una cottura media .) Al termine della cottura salate la carne ( lasciatela riposare due minuti prima di servirla .)

Fate scaldare a bagnomaria la crema di porri .
Presentazione : porre al centro del piatto un cucchiaio di crema di porri, posizionare sopra il medaglione di filetto, e di seguito un piccolo ciuffo di germogli di ravanello e alfa-alfa .
Terminare il piatto con un filo di olio extra vergine di oliva .

Vino consigliato : Cabernet Sauvignon Tenuta Luisa

Lo scorso 29 aprile il nostro blog : http://danieladiocleziano.blogspot.it/ ha compiuto 8 anni, colgo l’occasione per ringraziare tutti i nostri lettori e tutti gli sponsor . Grazie di cuore .

Daniela e Diocleziano





Share:
Blogger Template Created by pipdig