domenica 14 gennaio 2018

Bigoli al radicchio con crema speziata di carote


La decima edizione di Gusto in Scena, l’evento ideato e curato da Marcello Coronini, approderà a Venezia il 25 e 26 febbraio 2018 con il suo carico di cultura enogastronomica assieme ad innovazioni gastronomiche e nuovi stili di vita. Saranno presenti chef, pasticceri, produttori e vip, per far rivivere la tradizione delle spezie di Venezia attraverso La Cucina del Senza e per scoprire quanto possano essere gustose e saporite le ricette senza l’aggiunta di sale, grassi e zucchero .


Lo scopo è guadagnarci in salute, come spiega il critico gastronomico Marcello Coronini nel  suo libro La cucina del senza .Consumare meno sale aiuta a prevenire l’ipertensione, ridurre lo zucchero aiuta a evitare il diabete e le malattie degenerative, limitare l’assunzione dei grassi serve ad abbassare il rischio di obesità e di disturbi cardiovascolari.
Ed ecco il il mio contributo per #LaCucinadelSenza #Gustoinscena2018 #GIS2018
 

Bigoli al radicchio con crema speziata di carote
 


Ingredienti per 4 persone :
300 gr. di bigoli freschi
320 gr. di radicchio tardivo di Treviso IGP
1/2 cipolla bianca di Chioggia
4 filetti di acciughe dissalati
30 gr. di uva passa
20 gr. di pinoli tostati
500 ml. di brodo vegetale senza sale
un pizzico di cannella
pepe nero q.b.
1 foglia di alloro
3 cucchiai di mollica di pane grattugiata tostata

Per la crema speziata di carote
3 carote di Chioggia
1 scalogno
1 gambo di sedano bianco
1 foglia di alloro
1 spicchio d’aglio con un chiodo di garofano conficcato
peperoncino dolce q.b.
zenzero q.b.
polvere d’arancia q.b.

Iniziamo col preparare la crema speziata di verdure : pulire , mondare e lavare le verdure . Affettare le carote e il cipollotto e il sedano . Porre sul fuoco la pentola con il cestello del vapore , e appena raggiungere il bollore inserire il sedano e il cipollotto, mettere il coperchio , far raggiunger il vapore e far cuocere per 3 minuti. A questo punto inserire nella vaporiera le carote affettate assieme allo spicchio d’aglio con il chiodo di garofano conficcato e la foglia di alloro, coprire con il coperchio e portare a cottura .
Eliminare lo spicchio d’aglio con il chiodo di garofano conficcato poi frullare il tutto aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua della vaporiera.
Versare la crema ottenuta in un pentolino , aggiungere un pizzico di peperoncino dolce , un pizzico di zenzero in polvere e un pizzico di polvere d’arancia , mescolare bene con una frusta e conservare al caldo . Per la perfetta riuscita di questa crema di verdure , fate attenzione alle spezie , devono essere usate in piccola quantità per creare il connubio perfetto .

Sfogliare e lavare il radicchio rosso di Treviso IGP , ( tenere da parte 30 gr. di radicchio che verrà usato a crudo ) poi sbollentarlo in acqua calda per mantenerlo croccante ; quindi scolatelo bene , tagliatelo a listarelle e tenetelo da parte.
Far rinvenire l’uva passa in acqua tiepida . Tritare a fette la cipolla e farla stufare in una padella con un mestolo di brodo assieme alla foglia di alloro, quando la cipolla è morbida , aggiungere i filetti di acciuga e farli sciogliere schiacciandoli con un cucchiaio di legno sino a disfarsi .
A questo punto incorporare nella padella l’uva passa ben strizzata , il radicchio tritato, i pinoli tostati, un pizzico di cannella e un mestolino di brodo , portare a cottura .
 
Nel frattempo far cuocere i bigoli in acqua bollente non salata , scolarli al dente e farli saltare nel sugo di radicchio assieme ad una macinata di pepe nero .
Presentazione : porre al centro del piatto un piccolo mestolo di crema speziata di carote, depositare al centro un nido di bigoli al radicchio, decorare con del radicchio fresco . Terminare il piatto con una spolverata di mollica croccante .










Share:

mercoledì 20 dicembre 2017

Tagliatelle con radicchio , crema di cozze e gamberi



Oggi vi presento una ricetta semplice e di sicuro successo, ideale per il periodo delle feste : le tagliatelle al radicchio di Verona IGP con crema di cozze e gamberi. Alcuni ingredienti li potete preparare in anticipo come la crema di cozze e il radicchio, solo all’ultimo momento inserite nella ricetta i gamberi .

Ingredienti per 4 persone :

250 gr. di tagliatelle all’uovo Tarall’oro
300 gr. di radicchio rosso di Verona IGP
2 spicchi d’aglio
1 foglia di alloro
10 code di gamberi
10 cozze
peperoncino dolce
sale
1/4 di melagrana
olio extra vergine di oliva Bonomo

Procedimento : lavate con cura e private della barba le cozze , poi fatele aprire in un tegame con un filo di olio extra vergine di oliva e uno spicchio d’aglio . Una volta aperte, sgusciatele e filtrate l’acqua di cottura . Frullate le cozze assieme a 2 cucchiai di acqua di cottura delle cozze e un pizzico di peperoncino .
Pulite i gamberi , eliminate il carapace e il budellino centrale quindi lavateli con cura e tamponateli con carta cucina . Alcuni gamberi lasciateli interi , gli altri tagliateli a pezzi .
Lavate e mondate il radicchio poi tagliatelo a listarelle . Fate rosolare in una padella con tre cucchiai di olio extra vergine di oliva lo spicchio d’aglio con la foglia di alloro, aggiungete poi il radicchio e fatelo appassire e quando è quasi pronto aggiungete i gamberi prima quelli interi e poi quelli a pezzi . Regolate di sale . Dopo 2 minuti  di cottura estraete i gamberi e posizionateli in una ciotola ( per mantenere la loro fragranza).
Fate cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata , scolatele al dente e fatele saltare nella padella con il radicchio, la crema di cozze e i gamberi .

Presentazione : porre al centro del piatto un nido di tagliatelle al radicchio con crema di cozze e gamberi, posizionare sopra un gambero, decorare intorno con dei semi di melagrana . Decorare a piacere con erbe aromatiche fresche , io scelto un rametto di finocchietto selvatico.
Servite subito.

Vino consigliato Brut Rosè Millesimeé Tenuta Luisa

Colgo l’occasione per augurare ai miei lettori e a tutti coloro che mi seguono tanti  cari auguri di Buon Natale


Consigli per la playlist di Natale : Zucchero - Così Celeste








Share:

martedì 19 dicembre 2017

Orecchiette con gorgonzola , mascarpone e pistacchi



Oggi vi presento un piatto semplice e veloce da preparare realizzato con un particolare formaggio che ho scoperto sabato scorso : “ la torta al gorgonzola , mascarpone e pistacchi. Formaggio semplice ma molto saporito realizzato con il 60% di Gorgonzola cremoso, 30% di Mascarpone e 10% di Pistacchi ; formaggio  prodotto da un caseificio di Bergamo .


E’ formaggio che ha mille usi in cucina e per la sua particolare cremosità ben si presta per condire pasta e risotti .

Ingredienti per 4 persone :

280 gr. di orecchiette artigianali di semola di grano Senatore Cappelli biologico Tarall’oro
  90 gr. di torta al gorgonzola , mascarpone pistacchi
pepe nero q.b.
sale grosso q.b.
olio di semi di mais

Procedimento : fate cuocere le orecchiette in abbondante acqua salata , scolatele al dente e tenete parte l’acqua di cottura della pasta .
 
Nel frattempo fate sciogliere in una padella a fuoco dolce con un filo di olio di semi di mais il formaggio al gorgonzola , mascarpone e pistacchi assieme ad alcuni cucchiai di acqua di cottura della pasta . In questa crema fate saltare le orecchiette e terminate il piatto con una macinata di pepe nero . Servire subito.

Vino consigliato : Montefalco rosso DOC 2013 cantina Colle Mora

Consigli per la playlist di Natale: Frank Sinatra, Cyndi Lauper LASER HOLIDAYS







Share:

mercoledì 13 dicembre 2017

Chitarra con bieta , gamberi e pinoli




La ricetta che vi presento oggi è dello chef Ilario Vinciguerra, l’ho vista nel programma condotto da Caterina Balivo su Rai2, Detto Fatto, alcuni giorni fa . Una ricetta che mi ha subito conquistata per la sua semplicità e per il particolare connubio dei sapori . Ricetta ideale per la cena della vigilia.
Ricetta adattata da qui

Ingredienti per 4 persone :

320 gr. di chitarra Grano Armando
320 gr. di gamberi
300 gr. di bieta
1 cucchiaio di pinoli
1 spicchio d’aglio
peperoncino dolce q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo


Procedimento : pulire i gamberi e tenere da parte le teste . Alcuni gamberi lasciateli interi , gli altri tagliateli a pezzi .
Mondare e lavare con cura le biete, poi tagliarle a pezzi grossolani .
In una padella scaldare 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva con lo spicchio d’aglio, aggiungere le biete e farle appassire , dopo qualche minuto aggiungere un pizzico di peperoncino dolce e le teste schiacciate dei gamberi, regolare di sale e pepe ; allungare con po’ di acqua della pasta ( che nel frattempo avremo messo a cuocere ) e continuare la cottura a fuoco dolce con il coperchio .
In un’altra padella far tostare i pinoli .
Quando la bieta è quasi pronta eliminare le teste dei gamberi , e di seguito aggiungere i gamberi puliti , prima quelli interi e dopo alcuni secondi quelli tagliati a pezzi.
Scolare la chitarra al dente , e farla saltare nell’intingolo di bieta e gamberi assieme ai pinoli . Servire il piatto ben caldo con un filo di olio extra vergine di oliva e dei pinoli tostati .

Vino consigliato : Pinot bianco Tenuta Luisa

Consigli per la playlist di Natale: Natalie Cole - This Will Be (An Everlasting Love).
Dalla trasmissione Strictly Come Dancing 2017 .



Share:

martedì 12 dicembre 2017

Panna cotta alle banane con ananas caramellato



Oggi vi presento un dolce semplice e goloso , ideato per valorizzare il gusto e il sapore delle banane e dell’ananas . Lo spuntino ideale per spegnere l’appetito , oppure la giusta merenda per i bimbi ; magari lo potete servire anche come predessert al pranzo di Natale . Le formine che ho utilizzato  per la ricetta infatti sono più piccole rispetto alle tradizionali formine da panna cotta e di conseguenza ben si adattano ad un predessert .
La ricetta della panna cotta è adattata da qui .

Ingredienti per 6 formine :

1/4 ananas Dole
2 cucchiai di pinoli
1/4 di melagrana
1 kiwi
n. 3 fogli gelatina (gr. 6)
gr. 180 di polpa di banane Dole
gr. 160 ricotta magra vaccina
1 cucchiaino aroma naturale vaniglia
gr. 20 dolcificante alla stevia
gr. 70 albume pastorizzato oppure n. 2 albumi medi
ml. 200 latte di soia
zucchero a velo q.b.

Fare ammorbidire la gelatina in acqua fredda.

In un mixer frullate la banana con la ricotta, l’aroma ed il dolcificante alla stevia .
In una casseruola dal fondo spesso, sbattete gli albumi con il latte .
Ponete la casseruola sul fuoco a livello basso, mescolate spesso e portate quasi a ebollizione,  spegnete il fuoco ed incorporate i fogli di gelatina (sgocciolati e strizzati), uno alla volta mescolando fino a completo scioglimento.
A questo punto incorporate il frullato di banana e mescolate bene con una frusta per ottenere una crema liscia ed omogenea.
 
Versate la crema fluida (si addenserà durante il raffreddamento) in 6 stampini da predessert e fate rassodare, prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero, fino a completa solidificazione (almeno 3 ore).

Sbucciate l’ananas e tagliatelo a cubetti.
In una padella antiaderente ben calda fate saltare i pinoli ,devono essere ben tostati e croccanti ; spegnete il fuoco e versate i pinoli in una ciotola .
Rimettete sul fuoco la padella e fate saltare velocemente i cubetti di ananas, appena iniziano a caramellare spegnete il fuoco e versateli in una ciotola .
Sbucciate il kiwi e tagliatelo a fettine .
 
Presentazione : al centro di un piatto versate la panna cotta , poneteci sopra i cubetti di ananas caramellato e un po’ di pinoli tostati. Posizionate intorno le fettine di kiwi e dei semini di melagrana . Decorare a piacere con una spolverata di zucchero a velo .

Volete conoscere altre ricette sane , nutrienti e veloci da realizzare , ideali per i bimbi e per tutta la famiglia , vi consiglio la playlist dei video Dole clicca qui
Consigli per la playlist di Natale : Loves Theme - Barry White

Share:
Blogger Template Created by pipdig