mercoledì 13 dicembre 2017

Chitarra con bieta , gamberi e pinoli




La ricetta che vi presento oggi è dello chef Ilario Vinciguerra, l’ho vista nel programma condotto da Caterina Balivo su Rai2, Detto Fatto, alcuni giorni fa . Una ricetta che mi ha subito conquistata per la sua semplicità e per il particolare connubio dei sapori . Ricetta ideale per la cena della vigilia.
Ricetta adattata da qui

Ingredienti per 4 persone :

320 gr. di chitarra Grano Armando
320 gr. di gamberi
300 gr. di bieta
1 cucchiaio di pinoli
1 spicchio d’aglio
peperoncino dolce q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo


Procedimento : pulire i gamberi e tenere da parte le teste . Alcuni gamberi lasciateli interi , gli altri tagliateli a pezzi .
Mondare e lavare con cura le biete, poi tagliarle a pezzi grossolani .
In una padella scaldare 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva con lo spicchio d’aglio, aggiungere le biete e farle appassire , dopo qualche minuto aggiungere un pizzico di peperoncino dolce e le teste schiacciate dei gamberi, regolare di sale e pepe ; allungare con po’ di acqua della pasta ( che nel frattempo avremo messo a cuocere ) e continuare la cottura a fuoco dolce con il coperchio .
In un’altra padella far tostare i pinoli .
Quando la bieta è quasi pronta eliminare le teste dei gamberi , e di seguito aggiungere i gamberi puliti , prima quelli interi e dopo alcuni secondi quelli tagliati a pezzi.
Scolare la chitarra al dente , e farla saltare nell’intingolo di bieta e gamberi assieme ai pinoli . Servire il piatto ben caldo con un filo di olio extra vergine di oliva e dei pinoli tostati .

Vino consigliato : Pinot bianco Tenuta Luisa

Consigli per la playlist di Natale: Natalie Cole - This Will Be (An Everlasting Love).
Dalla trasmissione Strictly Come Dancing 2017 .



Share:

martedì 12 dicembre 2017

Panna cotta alle banane con ananas caramellato



Oggi vi presento un dolce semplice e goloso , ideato per valorizzare il gusto e il sapore delle banane e dell’ananas . Lo spuntino ideale per spegnere l’appetito , oppure la giusta merenda per i bimbi ; magari lo potete servire anche come predessert al pranzo di Natale . Le formine che ho utilizzato  per la ricetta infatti sono più piccole rispetto alle tradizionali formine da panna cotta e di conseguenza ben si adattano ad un predessert .
La ricetta della panna cotta è adattata da qui .

Ingredienti per 6 formine :

1/4 ananas Dole
2 cucchiai di pinoli
1/4 di melagrana
1 kiwi
n. 3 fogli gelatina (gr. 6)
gr. 180 di polpa di banane Dole
gr. 160 ricotta magra vaccina
1 cucchiaino aroma naturale vaniglia
gr. 20 dolcificante alla stevia
gr. 70 albume pastorizzato oppure n. 2 albumi medi
ml. 200 latte di soia
zucchero a velo q.b.

Fare ammorbidire la gelatina in acqua fredda.

In un mixer frullate la banana con la ricotta, l’aroma ed il dolcificante alla stevia .
In una casseruola dal fondo spesso, sbattete gli albumi con il latte .
Ponete la casseruola sul fuoco a livello basso, mescolate spesso e portate quasi a ebollizione,  spegnete il fuoco ed incorporate i fogli di gelatina (sgocciolati e strizzati), uno alla volta mescolando fino a completo scioglimento.
A questo punto incorporate il frullato di banana e mescolate bene con una frusta per ottenere una crema liscia ed omogenea.
 
Versate la crema fluida (si addenserà durante il raffreddamento) in 6 stampini da predessert e fate rassodare, prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero, fino a completa solidificazione (almeno 3 ore).

Sbucciate l’ananas e tagliatelo a cubetti.
In una padella antiaderente ben calda fate saltare i pinoli ,devono essere ben tostati e croccanti ; spegnete il fuoco e versate i pinoli in una ciotola .
Rimettete sul fuoco la padella e fate saltare velocemente i cubetti di ananas, appena iniziano a caramellare spegnete il fuoco e versateli in una ciotola .
Sbucciate il kiwi e tagliatelo a fettine .
 
Presentazione : al centro di un piatto versate la panna cotta , poneteci sopra i cubetti di ananas caramellato e un po’ di pinoli tostati. Posizionate intorno le fettine di kiwi e dei semini di melagrana . Decorare a piacere con una spolverata di zucchero a velo .

Volete conoscere altre ricette sane , nutrienti e veloci da realizzare , ideali per i bimbi e per tutta la famiglia , vi consiglio la playlist dei video Dole clicca qui
Consigli per la playlist di Natale : Loves Theme - Barry White

Share:

sabato 9 dicembre 2017

Capunti con ragù di agnello e olive schiacciate




Oggi vi presento un primo piatto realizzato con due prodotti calabresi di altissima qualità :

I capunti sono un formato di pasta artigianale di semola di grano Senatore Cappelli biologico e sono prodotti dall’azienda barese Tarall’oro . Realizzati esclusivamente con grano senatore cappelli biologico 100% pugliese, trafilati in bronzo ed essiccati lentamente a basse temperature per conservare le proprietà organolettiche del grano.

Le olive schiacciate a mano in olio extra vergine di oliva prodotte dall’azienda Tenuta Morgante.
Si tratta di olive deamarizzate (addolcite) con metodo naturale (soltanto sale), in olio extravergine di oliva e costituiscono un prodotto dal gusto completo. Schiacciate a mano come da antica tradizione ed arricchite con aromi naturali. Ideali come antipasto , come farcitura per pizze e focacce e come condimento per primi piatti .

Ingredienti per 4 persone :
320 gr. di capunti artigianali di semola di grano Senatore Cappelli biologico Tarall’oro
500 gr. di carne trita di coscia di agnello
1 vasetto di olive schiacciate a mano in olio extra vergine di oliva Tenuta Morgante
1 cipollotto
1 carota
1 costa di sedano
1 spicchio d’aglio
200 ml. di vino bianco
rosmarino, timo, alloro
sale fino
pepe nero
germogli di rapa rossa e alfa-alfa
olio extra vergine di oliva Bonomo




Procedimento : tritate finemente lo scalogno, tagliate a piccoli cubetti la carota e il sedano . Fate un soffritto con lo scalogno , la carota e il sedano tritati , aggiungete la carne di agnello, lo spicchio d’aglio, l’ alloro e il timo ; fate rosolare a fuoco dolce, mescolando spesso, poi sfumate con il vino bianco. Fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco dolce , poi aggiungete le olive schiacciate e circa 300 ml. di acqua , mescolate e lentamente portate a cottura ( circa 20 minuti ) . Al termine della cottura regolate di sale e pepe .

Fate cuocere i capunti in abbondante acqua salata , scolateli al dente e fateli saltare nel ragù di agnello e olive schiacciate.
Presentazione : servire i capunticon ragù di agnello e olive schiacciate con un ciuffo di germogli di rapa rossa e alfa-alfa . Decorare a piacere con delle gocce di aceto balsamico.

Vino consigliato : Montefalco Sagrantini DOCG 2009 Cantina Colle Mora
 
Consigli per la playlist di Natale : Lionel Richie Angel


 
Share:

martedì 5 dicembre 2017

Insalata di faraona con melanzane al pepe rosa e radicchio variegato di Castelfranco




Oggi vi presento un piatto semplice e saporito che abbina la delicatezza della carne di faraona, al particolare sapore delle melanzane al pepe rosa in olio extra vergine di oliva, con una nota croccante leggermente amarognola data dal radicchio variegato di Castelfranco.

Ingredienti per 4 persone:
½ faraona lessata
1 vasetto di melanzane al pepe rosa Cuore d’Italia
70 gr. di radicchio variegato di Castelfranco
la punta di un cucchiaino di senape dolce
1 ciuffo di prezzemolo
2 foglie di basilico
¼ di melagrana
aceto di miele al rosmarino
sale fino q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo



Le melanzane al pepe rosa Cuore d’Italia sono pronte all'uso. Ideali come antipasto e come contorno , sono ottime anche per condire pasta, insalatone , carni, pesce,  insalata russa e salse. Favolose servite su un crostone caldo di pane. Solo il sapore delicato delle melanzane ed il profumo del pepe rosa in olio extra vergine di oliva.

Procedimento : la faraona deve essere lessata con carota , cipolla , sedano e un pizzico di sale come si fa per la preparazione del brodo tradizionale : e dato che  ho ideato questo piatto per la cena della vigilia di Natale questo brodo lo potete utilizzare per cuocere dei tortellini il giorno di Natale, o come meglio preferite .
Una volta cotta la faraona lasciatela intiepidire , eliminate la pelle, e le ossa ,  riducete la polpa a striscioline, versate quindi la polpa in una ciotola .
Estraete le melanzane al pepe rosa dal vasetto, fatele sgocciolare dall'olio e tagliatele a pezzi piuttosto grosso.
Tagliate il radicchio variegato di Castelfranco a striscioline .
Versate le melanzane a tocchetti e le striscioline di radicchio variegato di Castelfranco nella ciotola con la faraona.
Fate un'emulsione sbattendo bene in una ciotola l’olio extra vergine di oliva, la senape , il sale il pepe e una spruzzata di aceto di miele al rosmarino , e condite con questa crema la faraona e le verdure .
Frullate con una piccola quantità di olio extra vergine di oliva il prezzemolo e il basilico.
Presentazione : spargere sul piatto delle gocce di olio al prezzemolo e basilico ; con l’aiuto di un coppa pasta porre al centro del piatto un nido di insalata di faraona con melanzane al pepe rosa e radicchio variegato di Castelfranco, disporre intorno alcuni semi di melagrana .
Decorare a piacere con delle foglie di insalata , io ho usato una fogliolina di tarassaco.



Come vino ho abbinato a questo piatto un Cabernet Sauvignon della linea I Ferretti di Tenuta Luisa .

Share:

domenica 3 dicembre 2017

Macedonia d’inverno in bellavista


Oggi vi presento un’ idea di snack o merenda a base di frutta, pensata per affrontare l'inverno con energia e vitalità, all'insegna del benessere.
Una ricetta preparata in modo facile e veloce con pochi ingredienti naturali. Lo spuntino ideale per spegnere l’appetito , oppure la giusta merenda per i bimbi che magari fanno i capricci per mangiare la frutta. Questa macedonia d’inverno è una sferzata di vitamine e vitalità per affrontare con gusto freddo, sbalzi climatici e i mille impegni della giornata.

Ingredienti per 4 persone :
½ ananas Dole
2 banane Dole
100 ml. di yogurt bianco naturale
2 clementine Dole
¼ di melagrana
50 gr. di cioccolato amaro al 70%
1 cucchiaino di miele millefiori
1 cucchiaio di cocco disidratato

Procedimento : sbucciate l’ananas , le banane e una  clementina , posizionate i semi di melagrana in una ciotola .
Tritate alcune fettine di ananas e banane ( una piccola quantità ) unitele allo yogurt assieme al cucchiaino di miele , mescolate e tenete da parte .
 
Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato amaro , immergetevi quindi le banane tagliate a fette piuttosto spesse , posizionatele su una gratella , spolveratele leggermente con del cocco disidrato e fatele asciugare .
 
Le banane preparate a questo modo e magari spolverate  con pistacchi tritati , noci e mandorle , sono un ottimo snack e vanno benissimo anche come dolce da servire a fine cena .
Provate a pensare a quanti cioccolatini a base di banana potete realizzare con questo semplice procedimento .
 
Posizionate in una ciotola l’ananas tagliato a cubotti e irroratelo con il succo di 1 clementina, mescolate e lasciate riposare per 5 minuti.
 
Presentazione : porre al centro del piatto un piccolo cucchiaio di yogurt con ananas e banane, depositare sopra un pezzetto di banana al cioccolato e cocco, posizionare intorno la frutta in ordine sparso : pezzetti di ananas , pezzetti clementine , altre 2 fette di banane al cioccolato e dei semi di melagrana . Terminare il piatto con una leggera spolverata di cocco disidratato .


Volete conoscere altre ricette sane , nutrienti e veloci da realizzare , ideali per i bimbi e per tutta la famiglia , vi consiglio la playlist dei video Dole clicca qui

Davvero interessante l’ultima ricetta pubblicata : super toast di patate dolci

Share:
Blogger Template Created by pipdig